Progetti d’eccellenza per il restauro italiano

a cura di Alessandra Centroni e Maria Grazia Filetici

Atti del convegno ARCo a Villa Medici (29-30 novembre 2010)

Attraverso la partecipazione a tre edizioni di MADE Expo (Milano Architettura Design Edilizia – Fiera di Rho) con l’organizzazione di convegni nel 2008, 2009 e 2010, l’ARCo ha voluto proporre ed offrire sul tavolo del confronto e del dibattito una divulgazione capillare del “buon restauro” e della conservazione del patrimonio storico, da sempre al centro dell’attenzione dell’Associazione. Il restauro di qualità è infatti un dovere deontologico ineludibile, che garantisce al nostro patrimonio monumentale quel valore aggiunto che lo caratterizza e lo rende prezioso.
Studiosi, professionisti e operatori preposti alla tutela si confrontano presentando esperienze significative ed affrontando alcuni dei temi centrali nel dibattito attuale.
Quale deve essere il corretto uso del patrimonio storico, come proteggerlo, quali tecniche e metodologie prediligere, quanto deve essere spinta la sua messa in sicurezza e secondo quali parametri?
Quale è il ruolo del progetto nella gestione e nella promozione della tutela del patrimonio storico nazionale, il rapporto tra scoperta archeologica, lettura della città stratificata e relazione con la consistenza urbana dei grandi centri storici?
Come ovviare alla marginalizzazione e all’abbandono dei piccoli borghi antichi sparsi nel territorio e come intervenire su di essi senza comprometterli e senza distruggerne le qualità e peculiarità che hanno dato origine all’interesse insediativo?

Andrea Negri

Prefazione

Maria Grazia Filetici

Introduzione

2008

IL RESTAURO OGGI: INTERVENTI E TECNICHE PER LA CONSERVAZIONE DEL PATRIMONIO MONUMENTALE ITALIANO

Ruggero Martines

Il restauro di qualità e la deontologia professionale nel restauro e nella tutela del patrimonio culturale

Giovanni Calabresi

Recupero e conservazione del costruito d’interesse storico e monumentale: aspetti geotecnici

Maria Grazia Filetici

L’arte del costruire al servizio della conservazione: ma a quali condizioni?

Augusta Cyrillo Gomes

Il restauro del colore

Giovanni Manieri Elia

Il recupero della scalinata nel centro storico di Marsciano (PG) come risignificazione e valorizzazione di un luogo urbano

Roberto Marnetto

L’utilizzo di nuove tecniche e tecnologie nel restauro strutturale dei monumenti

2009

LA PROGETTUALITÀ DELLA TUTELA

La tutela nei confronti dei nuovi scenari di trasformazione delle città e del paesaggio

Filli Rossi

Restauro e valorizzazione dell’archeologia diffusa nella città di Brescia

Maria Letizia Conforto

Roma, il contributo dell’archeologia alla definizione dello spazio urbano

Daniela Giampaola – Fabiana Zeli

Il teatro romano di Neapolis e la sua relazione con la città

Giancarlo Ferulano

Le esperienze in corso a Napoli

Giovanni Cangi

Trattati, manuali e realizzazioni: un nuovo rapporto tra professionista e pubblica amministrazione

2010

IL RESTAURO DEI BORGHI ANTICHI: METODI E INTERVENTI DI ECCELLENZA NEL RECUPERO DELLA TRADIZIONE

Alessandra Centroni – Giovanni Manieri Elia

Il Museo Diffuso e la riqualificazione del centro storico di Arsoli (Rm)

Caterina Carocci

Centri minori e danneggiamento sismico. Rimozione delle macerie e analisi degli aggregati murari storici a Villa Sant’Angelo (AQ)

Stefania Cancellieri

Lacune e contraddizioni nella normativa della tutela dei centri storici

Francesco Giovanetti

Il futuro dei borghi storici è nell’arte di costruire premoderna

Maria Cristina Costa

Borghi e territorio: metodologia di analisi

Antonello Sanna

Atlanti e manuali per il recupero dei centri storici in Sardegna

Michele Zampilli

Perché e come insegnare il recupero della bellezza dei piccoli centri storici

176 pp. con illustrazioni (euro 22,00)

Share Tweet Pin it



X