Maria Luisa Polichetti

Attività professionale:

1966-1975 Architetto presso la Soprintendenza ai Monumenti delle Marche
1975-1991 Soprintendente per i Beni Ambientali ed Architettonici delle Marche
1990-2002 Direttore dell’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione di Roma
Attività di progettazione e direzione lavori nel settore del restauro a partire dal 1966:
(si citano solamente alcuni degli interventi più significativi sul piano scientifico e culturale)
– ANCONA, Palazzo Ferretti (sede del Museo Archeologico Nazionale), Palazzo Bosdari (sede della Pinacoteca Civica), S. Maria della Piazza, Palazzo degli Anziani, Palazzo del Governo, Arco Clementino, Cittadella.
– URBINO, Palazzo Ducale, Sinagoga, Fortezza Albornoz, Oratorio di San Giovanni.
– GRADARA, Rocca Malatestiana.
– SENIGALLIA (AN), Rocca Roveresca, Palazzetto Baviera, stucchi del Brandani.
– PIOBBICO, Castello Brancaleoni.
– LORETO, Basilica e Palazzo Apostolico (restauro e sistemazione museale delle collezioni).
– SAN LEO (PS), Chiesa di Sant’igne e Forte di San Leo.
– TEATRI STORICI DELLE MARCHE: Sferisterio di Macerata, teatro Misa ad Arcevia, teatro Mercantini a Ripatransone, teatro della Fortuna a Fano, teatro Condominiale a Pollenza, teatro Comunale a Treia, teatro Angelo dal Foco a Pergola.
– 1995, Team leader per il Ministero del Progetto G7 “Multimedia Access to World Cultural Heritage”.
– 1995-2002, Costituisce il Sistema Informativo Generale del Catalogo (S.I.G.E.C.).
– 1997-2004, Vice Commissario Delegato per i Beni Culturali del Regione Marche per il coordinamento degli interventi di salvaguardia dei beni culturali danneggiati dal sisma. Piano di recupero del patrimonio danneggiato Progettazione e realizzazione di depositi espositivi delle opere d’arte danneggiate dal sisma.
– 1998, Consultore Beni Culturali della Chiesa su nomina di S.S. Giovanni. Paolo II
– 2000-2001, Membro del gruppo tecnico per la definizione dei “criteri tecnico-scientifici e standard per i musei” (Art. 150, comma 6, D.L. 112/89).
– 2002-2003, consigliere del Ministro per i Beni e le Attività Culturali per le attività attinenti la catalogazione e lo stato di rischio del patrimonio.
– 2005-2006, consulente per la cultura del Presidente della Regione Marche.
– 2006-2009, consulente per la revisione del Piano Paesistico della Regione Marche.

Pubblicazioni inerenti i temi del restauro e dello studio della città, dei monumenti e del paesaggio:

I Centri Storici delle Marche, Atti del Convegno, De Luca, Roma1968.
Santa Maria della Piazza: Recupero di un documento di storia urbana, Ed. SAGRAF, Falconara Marittima s.d.
Il Palazzo di Federico da Montefeltro. Restauri e ricerche, Edizioni Quattroventi, Urbino 1985.
Il progetto di Sisto V. Territorio, città, monumenti nelle Marche, Ed. Poligrafico dello Stato, Roma 1991.
Ianua Coeli. Disegni di Cristoforo Roncalli e Cesare Maccari per la cupola della Basilica di Loreto, Artemide Edizioni, Roma 2001.
San Ciriaco. La cattedrale di Ancona, Ed. Federico Motta, Milano 2003.
Andrea Vici, architetto ed ingegnere Idraulico, Silvana Ed., 2009.

Docenze ed attività di ricerca:

Ricerca e didattica presso l’università di Roma, facoltà di architettura (1968/1975), presso la Pontificia Università Gregoriana (1993/2005) presso l’Università europea (2007/2011), Università Politecnica delle Marche (2005/2006).
Docenza sulle discipline inerenti la catalogazione e sul Sistema Informativo Generale del Catalogo presso la Facoltà di Architettura dell’U.P.A.E.P di Puebla (2002).
Docenza presso le Università di Urbino e Mostar – Master europeo sul patrimonio culturale
(2007/2008).
Docenza nell’ambito dell’Università del Mediterraneo Istanbul, Roma, Aix en Provence (1995).

Attività culturali:

Presidente dell’In-arch Marche a partire dal 2004.
Vicepresidente dell’Accademia Marchigiana di Scienze Lettere ed Arti.

Share Tweet Pin it



X