Giuseppe Carluccio

Nato il 25.3.1955, si è laureato con il massimo dei voti nel novembre 1978 in Ingegneria Civile Edile presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.
Già componente, a partire dal 2005, del Comitato Scientifico della “ARCo – Associazione per il Recupero del Costruito”.
Ha collaborato nell’attività didattica presso le Università di Ancona e di Roma.
Sui temi della conservazione del costruito storico ha partecipato per diversi anni, in qualità di docente, a corsi di aggiornamento organizzati da: ANIAI, CONI, CEI, ICR.
È autore di numerose pubblicazioni in Atti di Congressi internazionali sul tema degli interventi sull’edilizia storica, sul consolidamento strutturale e sul restauro dei monumenti.
Dal 1979 svolge attività professionale di studio, progettazione e direzione dei lavori, prevalentmente nell’ambito dell’edilizia storica. Tra gli interventi più significativi sono riportati i seguenti: Domus Tiberiana sul Palatino, Piscine del Complesso del Foro Italico in Roma, Palazzetto dello Sport in viale Tiziano di P.L.Nervi, “Real Albergo dei Poveri” di Ferdinando Fuga a Napoli (insieme ad altri), Biblioteca Civica di Verona (insieme ad altri), Ponteggio a sbalzo in lega di alluminio per la Torre Pendente di Pisa, Ex Convento di S.Francesco in Velletri, Basilica di S. Carlo al Corso in Roma, Basilica e Sacro Convento di S. Francesco di Assisi (insieme ad altri), Santuario di S. Ignazio di Loyola in Azpeitia-Spagna di Carlo Fontana (insieme ad altri), Collegio del Cardinale in Monforte de Lemos-Spagna, Palazzo Albertoni-Spinola in Roma, S. Maria ad Cryptas a Fossa (AQ), Chiesa di S.Agostino a Roma, Mercati di Traiano in Roma, Palazzo Braschi in Roma, Palazzo Costaguti in Roma, oltre a numerosi interessantissimi altri di cosidetta edilizia storica “minore”.

Share Tweet Pin it



X